GARDALAND 2020 – divertimento in sicurezza

Sabato 13 giugno ha finalmente aperto Gardaland, ed è stato il primo grande parco italiano ad farlo, con non poche restrizioni.

Ho già descritto in questo articolo tutte le procedure che il parco a messo in atto per garantire il divertimento in sicurezza dei suoi ospiti.

Qui di seguito risponderò alle 15 domande più ricorrenti che mi avete fatto dopo la pubblicazione di quell’articolo, risposte che trovate in parte anche nel mio vlog del giorno di apertura.

Come funziona la procedura d’ingresso?

Per l’ingresso al parco è necessario avere una prenotazione in caso tu possieda un abbonamento o un biglietto a data libera.

Basta recarsi ai tornelli del parco con l’email di prenotazione ed il titolo d’ingresso.

Nel caso tu abbia acquistato il biglietto direttamente sul sito ufficiale del parco NON serve prenotarsi.

Per tutti i dettagli ti rimando al mio articolo di approfondimento.

Ci sono i termoscanner?

Si.

I termoscanner sono presenti all’interno del tunnel colorato che collega i parcheggi alla piazza d’ingresso principale.

Sono termoscanner dinamici.

Questo consente agli operatori di controllare la temperatura dei visitatori senza che essi si debbano fermare, evitando il più possibile perdite di tempo ed assembramenti di persone, ed anche la visita ne gioverà.

Quante persone possono entrare al parco ogni giorno?

Non ci sono comunicazioni ufficiali in merito, ma da una recente intervista fatta da LA REPUBBLICA a Luca Marigo, Direttore Marketing del parco, ha dichiarato una capienza massima giornaliera di 10.000 persone.

Possono sembrare tante, ma fidati che non lo sono affatto.

La mascherina va indossata sempre?

SI!

Le regole del parco sono chiare:

Tutti gli Ospiti di età superiore ai 6 anni, devono obbligatoriamente indossare la mascherina per l’intera permanenza all’interno del Parco.

La mascherina può essere rimossa esclusivamente e limitatamente al momento del pranzo e della cena o al momento del consumo di qualsiasi cibo o bevanda, mantenendo scrupolosamente la distanza minima di sicurezza di almeno 1mt.

Devo prenotare le attrazioni?

SI!

Inizialmente il parco aveva dichiarato che questa funzione fosse disponibile direttamente all’interno della app del parco, ma ad oggi è obbligatorio prenotare il proprio turno utilizzando QODA APP

Scaricala QUI per IOS

Scaricala QUI per Android

Per prenotare il tuo turno devi:

  • aprire QODA APP
  • digitare nella barra di ricerca l’attrazione desiderata
  • premere il bottone “mettiti in coda”
  • premere “prendi il primo numero”
  • attendere il tuo turno e recarti all’ingresso dell’attrazione

Ma ci sono delle precisazioni da fare:

  • il tempo di attesa che indica l’app NON è veritiero, quindi non scoraggiarti se ti dice 20 ore di attesa
  • la tua prenotazione vale per 4 persone, quindi non è necessario che ogni componente del tuo gruppo prenoti
  • puoi prenotare fino a 5 file contemporaneamente
  • se scade il tuo turno hai fino a 30 minuti di tempo per recarti all’attrazione

Il mio consiglio è di prenotare una attrazione alla volta, magari mentre sei in coda sulla prima prenota la seconda e così via.

Questo ti eviterà di correre da una parte all’altra del parco in preda all’ansia da coda virtuale.

Si attende molto in coda?

No.

Una volta entrati nella coda le attese sono molto brevi.

Sabato non ho mai fatto più di 15 minuti.

Come funziona il distanziamento sociale nelle file delle attrazioni?

Dove è possibile le file sono state accorciate, in molte attrazioni si saltano intere parti che normalmente sarebbe aperte.

A terra sono presenti degli adesivi gialli dove ogni visitatore deve sostare per mantenere la distanza di almeno 1 metro.

Io non mi sono mai sentito troppo vicino alle altre persone in ogni fila che ho provato.

Le attrazioni vengono igienizzate ad ogni turno?

Si.

Tutte le attrazioni vengono igienizzate in pochi secondi ogni turno da un addetto dotato di attrezzatura apposita.

Ed ogni 2/3 ore viene anche igienizzata anche tutta la fila d’attesa.

Come funziona il distanziamento sociale sulle attrazioni?

Il distanziamento sociale viene garantito disponendo i visitatori a scacchiera, se non si è congiunti NON è consentito sedersi di fianco ad uno sconosciuto, nemmeno se solamente amici.

Come funziona il distanziamento sociale nei bagni pubblici?

In ogni bagno è presente un contatore automatico di presenza che aggiorna in tempo reale un display all’ingresso indicando quante persone possono accedere.

Anche i lavandini e gli orinatoi sono stati chiusi alternandone uno aperto ed uno chiuso, permettendo così un distanziamento sociale durante l’utilizzo.

Devo prenotare i ristornati?

Si e no.

Il regolamento del parco dice:

Tutti gli Ospiti dovranno effettuare – tramite QODA APP o direttamente al punto ristoro scelto scansionando il QR code all’ingresso – la prenotazione del proprio turno per un servizio ristorativo o di “cibo d’asporto”, limitando la permanenza in fila.

Ma io lo consiglio vivamente solo per i ristoranti veri e propri e non per mettersi in fila anche solo per un caffè alla Hacienda Miguel.

Anche in questo caso vi consiglio di visionare l’elenco dei ristornati aperti QUI.

Come funziona il distanziamento sociale nei ristoranti?

Premesso che i ristoranti con posti a sedere all’interno sono pochi e quelli con servizio al tavolo ancora meno, il distanziamento sociale è super garantito da una capacità ridotta delle e dove non è possibile farlo ci sono cartelli che indicano chiaramente dove sedersi.

Come funziona il distanziamento sociale negli show?

Negli show senza posti a sedere sono presenti dei segnaposti a terra dove ogni visitatore deve sostare per garantire un’adeguata distanza.

Negli show con posti a sedere sono ben visibili gli spazi disponibili da quelli non disponibili.

Come si comportano i visitatori?

Bene.

Nonostante sia stato il primo giorno, nonostante le nuove procedure ed il caldo io ho visto un comportamento dei visitatori molto accorto a tutte le disposizioni.

Ne vale la pena?

Per recarti in un parco come Gardaland attenendoti alle nuove procedure devi volerlo e sapere bene a cosa andrai in contro.

NON sarà una visita come quella degli anni passati, non è cambiato solo Gardaland ma è cambiato il modo di vivere la nostra quotidianità, che tu vada in ufficio o in un parco a tema non è come prima.

I miei consigli

Ora più che mai devi programmare tutto.

Io sono abituato e di questo ne ho già parlato in un vecchio articolo che ora più che mai ti consiglio di leggere.

Ma le regole di base valgono sempre:

  • arrivare presto
  • pranzare alle 12:00
  • prenotare le attrazioni per te imperdibili
  • non girare come una trottola per il parco

Ma in questo periodo storico una cosa è fondamentale, il buonsenso.

Iscriviti al CLUB
ricevi ogni settimana i contenuti
riservati ai membri

17 Condivisioni

Lascia un commento