Novità Gardaland 2019 – ma anche no…

Premessa

La mia passione per i parchi è nata lì a Gardaland nell’ormai lontano 1986.

Nel corso degli anni si è concretizzata con Parks & Fun, dove la mia passione e la voglia di condividerla è sempre in cima alle priorità, prima ancora delle collaborazioni, prima ancora del denaro.


Per comprendere al meglio quello descritto qui di seguito ti consiglio di vedere PRIMA il video ⬇️

Hotel

Purtroppo la grossa novità degna di nota per il 2019 NON è all’interno del parco ma bensì all’esterno.

Il Gardaland Magic Hotel.

Il tema magia ha letteralmente preso possesso del parco, troverete la qualunque dipinto di viola e con il suffisso “magic” appiccicato sopra.

La Foresta Incantata

Questo passaggio a piedi si rivolge a bambini molto piccoli, 3/4 anni massimo, perché già a 5 anni si annoieranno.

Ha però alcuni particolari interessanti che se non li avete mai visti in altri parchi sono degni di nota.

Il pre-show e il finale.

La parte centrale dell’attrazione, che dovrebbe essere il fulcro di tutto il progetto andrebbe rivisto da capo:

  • la foresta non è un foresta, attorno vi troverete i binari del treno, sullo sfondo la struttura di blu tornado, le grida dei passeggeri di Raptor, le musiche del Rio Bravo, quindi l’immersività non è certo il suo forte.
  • le parole della storia raccontate dal personale, essenziali per comprendere ciò che si sta vedendo, si perdono nell’etere perché, entrando a gruppi di 20/25 persone, se non si è nelle prime due file, non si sente nulla.
  • e si! il Grande Mago è un mago nuovo di pacca, NON è quello sotto l’albero di Prezzemolo!

Sequoia Magic Loop

Trovo assurdo presentare come novità un’attrazione dove l’unica novità è l’orrendo tema misto magia e pan di stelle.

Sequoia Adventure aveva già un bellissimo tema che si incastonava alla perfezione con le attrazioni circostanti.

Certo, aveva avuto dei problemi di funzionamento gli anni passati, ma bastava riaprirla normalmente e i clienti avrebbero comunque apprezzato.

Ma ora è diventata l’emblema trash del parco, potranno fare anche cose stupende quest’anno, ma tutta l’attenzione del pubblico si focalizzerà lì, anche perché la piazza Ramsen (sto male ogni volta che scrivo quel nome 😩) è il fulcro di tutta l’animazione estiva.

La Cotoletteria Atlantide

L’apertura di un punto ristoro nell’area picnic è molto positivo, il problema è lo slogan per promuoverla:

“UNA COTOLETTA NON SI NEGA A NETTUNO

forse andrebbe rivisto, o forse no! online non si parla d’altro. hahah

Anche le coperture per riparare l’area dal sole estivo sono un pugno nello stomaco, coprono tutta la tematizzazione che per l’occasione è anche stata tirata a lucido, quindi che senso ha?

Novità 2020 – Parco acquatico

Impossibile dire se sarà un successo o meno, se era necessario o meno.

Quello che è certo è che per la sua realizzazione buona parte di Fantasy Kingdom è stata chiusa.

Ora parte di quelle attrazioni sono state spostante accanto alla storica giostra cavalli, dove il paragone con quelle “giostrine” da fiera è orrendo.

Conclusioni

E’ evidente che il parco NON ha più una visione di ciò che era e di ciò che vorrà essere, manca una totale coesione tra le aree, tra le attrazioni ed anche la manutenzione di molte parti della scenografia del parco è lasciata a se stessa.

Scegli di ricevere i miei consigli che non troverai sul blog

0 Condivisioni

3 commenti su “Novità Gardaland 2019 – ma anche no…”

  1. Ciao Davide,
    Credo che il parco da qualche anno a questa parte sia stato un Po trascurato e sarà una mia impressione ma anche l’affluenza è diminuita.
    Il progetto waterpark spero sia stato ben ponderato, perché non basteranno 2 scivoli a creare un parco acquatico.
    Rischiando di deludere le aspettative. (Non dimentichiamoci che li vicino ce Caneva) con il quale Gardaland non potrà competere nel 2020.
    La nuova versione del parco non mi affascina, molto infantile e poco curata.
    Buona serata

  2. Ciao davide rispondo:

    HOTEL

    Qui non mi esprimo ne riparleremo a maggio.

    FORESTA INCANTATA

    Sono d’accordo su tutto! ho pensato le stesse cose.

    SEQUOIA

    no! sono stato il giorno di apertura, fatta… aromatizzatori… non sentiti,
    problemi con i sensori siamo dovuti scendere e risalire (spero che i problemi “sensori” si risolvano come furono risolti per oblivion in passato)

    COTOLETTERIA

    ok lo slogan e passabile, il mangiare ci stà, le tende che coprono la tematizzazione un po meno.. potevano fare meglio.

    NOVITÀ 2020

    Non sono stato attento sullo spostamento delle attrazioni guarderò meglio appena ci torno.

    CONCLUSIONI

    Credo che quest’anno si sia rotta la magia, la novità più accettabile è la cotoletteria, il mangiare è buono.Manutenzione non accettabile ma propio NO NO NO! non è solo sotto al tendone di Oblivion in tutto il parco.

  3. Ciao, ho visto il video e come ti ho scritto anche su Youtube un grande dispiacere generale mi pervade. Solitamente vado al parco nel periodo di Maggio per trovare meno gente e godermi il parco al meglio. Ho un bambino di quasi 4 anni e tante cose per lui divertenti c’erano, ora sto iniziando a pensare che Leolandia per bambini di questa età sia da preferire perchè sono un target al quale lì danno più importanza. La mia preferenza ovviamente resta su Gardaland ma vedere che il parco viene gestito in questa maniera non mi invoglia a tornarci più di una volta l’anno. Vedo anche che ormai da qualche anno non si aprono attrazioni degne di nota, si spacciano modifiche da due soldi per grandi novità (Pirati, Magic Mountain), sapevo che la Merlin era in crisi ma stiamo parlando del parco di punta in Italia insomma si può fare di più!
    Le mie considerazioni:
    FORESTA INCANTATA – Chi sa cosa c’era prima (canyon) sa che lo spazio è quello che è e quindi non era lecito aspettarsi un miracolo ma per assurdo quella mini dark ride era l’essenza dell’area Rio Bravo. Non ti aspettavi nulla e invece finiva per divertire nonostante le code chilometriche. Ora questa nuova attrazione lascia il tempo che trova, personalmente il tema magia non mi piace ma si poteva fare molto di più, l’insegna dell’attrazione vale due soldi e la tematizzazione in quell’area non ha nulla a che vedere con la magia…
    SEQUOIA – C’era un’attrazione che era già perfettamente tematizzata, perchè cambiargli nome e ridipingerla stile pugno in un occhio? Io qui veramente non ho parole… Voglio vederla di persona ma so già cosa aspettarmi.
    COTOLETTERIA ATLANTIDE – Personalmente ritengo un pessimo affare la copertura di quella maestosa scenografia che caratterizza questa parte del parco che secondo me rimane la più tematizzata e immersiva, di questo passo al parco ci saranno più punti ristoro che attrazioni.

    Per il resto mi farò un’idea precisa tra circa 3 settimane quando andrò al parco, biglietti già comprati ma dopo aver visto il tuo video seriamente ci avrei pensato su due volte prima di acquistarli.

    Complimenti ancora per la tua disamina!

Lascia un commento