Rainbow Magicland, la rinascita!

Si! solo dopo pochi anni dalla sua apertura il parco ha già cambiato proprietà.

Non vi starò ad annoiare su chi come e perché, ma quello che dovete sapere è che il programma della nuova proprietà è di rinnovare completamente il parco, fare nuove aree (Tonga ne è un esempio) eliminare progressivamente tutti i brand legati alla casa di animazione Rainbow ed arrivare in tre anni ad 1.000.000 di ingressi all’anno!

Sono obbiettivi che dovrebbero farci sperare bene, anche perché il parco presenta già delle belle attrazioni e scenografie degne di nota, peccato che in questi anni NON è mai stata fatta nessuna opera di manutenzione 😔

L’unica cosa, a mio avviso, rivedibile è il prezzo del biglietto: 35€ in questo primo anno mi sembrano un po’ troppi visto che al primo posto delle priorità della nuova gestione dovrebbe essere attirare ospiti anche se non tutto è come dovrebbe essere.

Per il resto possiamo solo attendere che tutto faccia il suo corso.

Scegli di ricevere i miei consigli che non troverai sul blog

0 Condivisioni

Lascia un commento